SEMAFORO ITTICO

“SEMAFORO ITTICO”, IL NOSTRO INDICE DI SOSTENIBILITÀ DEI PRODOTTI

Quattro colori per aiutarti a scegliere il prodotto ittico a minor impatto ambientale, la luce blu indica il maggior livello di sostenibilità. Il semaforo lo puoi trovare in pescheria, accanto ai cartellini di riconoscimento dei prodotti che vendiamo.

Noi di Itticosostenibile ci impegniamo a proporti sempre merce a sostenibilità elevata e misurata.

Per scelta sul nostro banco cerchiamo di non proporre individui di taglie ridotte, che non si siano già riprodotti almeno una volta, provenienti da popolamenti in sofferenza o pescati dall’altra parte del mondo.

Sosteniamo le produzioni della piccola pesca costiera, fatta con attrezzi poco impattanti e con basso consumo di carburante.

Supportiamo la vallicoltura, una forma di allevamento estensivo tipica delle lagune venete e patrimonio della nostra storia, che non utilizza ne mangimi ne antibiotici.

Il semaforo ittico media fra tutti questi fattori, in maniera arbitraria, per darti un’informazione il più possibile completa ma sintetica, che rispecchi la nostra idea di sostenibilità, e che ti aiuti a operare, come consumatore, una scelta consapevole al momento dell’acquisto.

Occhio al colore dunque, e buona spesa!

Il semaforo spiegato in dettaglio

SOMMARIO

PRODOTTI DELLA PESCA

  • Metodo di pesca
  • Provenienza del pescato (primo sbarco) 
  • Impatto sullo stock selvatico

PRODOTTI DI ACQUACOLTURA

  • Provenienza
  • Informazioni aggiuntive sul metodo di produzione

PREMESSA

I prodotti venduti da Itticosostenibile sono etichettati con 4 colori, in funzione di un livello crescente di sostenibilità; questo valore è calcolato attraverso parametri arbitrariamente identificati e oggettivamente misurabili.

Tenendo in considerazione l’impatto ambientaledelle varie filiere produttive esistenti per un tal prodotto, sono stati ideati due indici, uno per il pescato e uno per l’allevato, con l’intento di indirizzare il cliente verso scelte di acquisto consapevoli e, se possibile, più sostenibili.

I due indici hanno l’aspetto di un semaforo a 4 colori (rosso, giallo, verde, blu), sono coerenti fra loro e permettono di mettere a paragone tutti i prodotti che vendiamo. La nostra indicazione è di preferire il consumo di prodotti a bollino blu, consumare liberamente quelli a marchio verde, solo saltuariamente quelli a marchio giallo ed evitare di consumare quelli a marchio rosso.

Il semaforo della sostenibilità ha il solo scopo di comunicare al cliente, in maniera chiara e coerente, il livello di sostenibilità dei prodotti che vendiamo, secondo la nostra personale opinione, sulla base di elementi oggettivi.  

PRODOTTI DELLA PESCA

L’indice dei prodotti da pesca è calcolato sulla base di tre parametri:

  • Impatto ecologico del metodo di pesca
  • Provenienza del prodotto
  • Impatto sullo stock selvatico

Per ognuno di questi parametri viene assegnato al prodotto un punteggio, dove il più basso indica lo scenario a minor impatto e il più alto quello a maggior impatto. La somma dei tre punteggi ricadrà all’interno di uno dei quattro range di valori che fanno riferimento ai 4 colori del semaforo, dove il blu indica la maggiore sostenibilità e il rosso la minore. Seguendo un principio di precauzione riteniamo più cautelativo suddividere i punteggi in intervalli non omogenei ovvero più ristretti per valori di sostenibilità maggiori:

0 -> 2 BLU

3 -> 5 VERDE

6 -> 9 GIALLO

10 -> 15 ROSSO

Metodo di pesca

Vengono considerate le tipologie di attrezzi da pesca più utilizzate e viene assegnato un punteggio da 1 a 5 in funzione dello scarto prodotto e della quantità di carburante impiegata nelle campagne di pesca. L’assegnazione del punteggio è ovviamente una media “ragionevole” delle situazioni esistenti nello scenario delle attività di pesca che forniscono i prodotti che giungono sul nostro banco.

Scarto: quantitativo di organismi catturati e non oggetto di pesca, sono catture che non hanno valore commerciale.

Carburante: viene considerata la distanza percorsa per raggiungere il luogo di pesca (distanza dalla costa), la potenza impiegata per utilizzare l’attrezzo da pesca e la dimensione della superficie indagata.

Punteggi

  • [1] Manuale (rastrelli, raccolta a mano)
  • [2] Ami e palangari
  • [2] Trappole (nasse, cogolli)
  • [2] Rete da imbrocco e reti analoghe
  • [3] Rete da traino pelagico a coppia
  • [3] Reti da circuizione
  • [4] Draghe
  • [5] Altre rete da traino

Provenienza del pescato

Considera il consumo di carburante e l’inquinamento prodotto per il trasporto della merce dal porto di primo sbarco al nostro punto vendita.  È il parametro più complesso da calcolare per l’esistenza di molteplici scenari di trasporto multimodale (nave, gomma, rotaia, aereo). Per semplicità vengono identificati 6 raggi di distanza crescente a partire da 90 km (indicativamente la distanza percorsa dalle imbarcazioni che muovono dai porti pescherecci veneziani) e via via crescenti, fino ad uno massimo che considera il pescato atlantico (>2000km). 

I punteggi assegnati vanno da 0 a 5

  • [*0] Zona FAO 37.2.1 (0-90 km) da Trieste a foce Po
  • [*1] Zona FAO 37.2.1; 37.1.3 (90-500 km) da foce Po ad Ancona
  • [*2] Zona FAO 37.1; 37.2 (500-1000 km)
  • [*3] Zona FAO 37.1; 37.2 (1000-1500 km)
  • [*4] Zona FAO 37.1;37.2;37.3 (1500-2000 km)
  • [*5] >2000 km

Impatto sullo stock selvatico

Viene assegnato un punteggio da 0 a 5 in base all’impatto crescente che la pesca ha sullo stock selvatico in funzione di due variabili:

  • La condizione di sfruttamento dello stock selvatico da cui è prelevato l’animale pescato (popolamento non sfruttato, sfruttato e sovrasfruttato);
  • Il raggiungimento della taglia di prima riproduzione da parte dell’animale pescato, rappresentato con un pesce grande se si è riprodotto, e con un pesce piccolo se non si è riprodotto.

Ne risulta una suddivisione del punteggio come indicato nell’immagine a lato.

PRODOTTI DI ACQUACOLTURA

Per semplicità e coerenza di ragionamento includiamo la vallicoltura tra i metodi di allevamento, anche se,  per legge, equiparata alla pesca. Il prodotto di valle (orate, spigole, cefali), introdotto alla dimensione di avannotto, spende l’intero ciclo di crescita in  bacini costieri salmastri (ambienti naturali arginati). Non sono somministrati per legge ne mangimi ne medicinali. Raggiunta la taglia commerciale vengono pescati e venduti.

In generale, per il prodotto da allevamento, stante quanto indicato sull’etichetta dal produttore , a norma di legge gli unici dati reperibili sono: l’origine (stato di finissaggio della merce) e se il prodotto è congelato/decongelato.

Alla luce di ciò l’indice del prodotto allevato prenderà in considerazione due soli parametri così concepiti:

  • Origine
  • Presenza di informazioni aggiuntive sul metodo di produzione

Provenienza

Per provenienza si intende il paese in cui è avvenuto il finissaggio della merce. Il punteggio è attribuito nell’ottica di privilegiare il prodotto nazionale e a seguire le produzioni più distanti geograficamente (maggior consumo di carburante per il trasporto della merce).

  • [0] locale (lagune e acque italiane nord adriatiche)
  • [1] altro Italia
  • [2] Croazia, Slovenia, Albania, Montenegro, Francia
  • [3] Grecia, Spagna
  • [4] altro

Informazioni aggiuntive sul metodo di produzione

Sempre nell’ottica di un principio di precauzione, riteniamo sensato attribuire un livello di sostenibilità elevata ai prodotti che recano in etichetta il maggior numero di informazioni relative alla filiera produttiva. In quest’ottica il punteggio viene distribuito nelle categorie così identificate e nominate:

  • [0] allevamento estensivo (vallicoltura senza mangimi);
  • [1] allevamento semiestensivo (vallicoltura e acquacoltura con sola somministrazione di mangimi ma non di trattamenti sanitari preventivi; vallicoltura senza informazioni a riguardo);
  • [2] allevamento intensivo con certificazione biologica o simile (che attesti il rispetto di ambiente, animali e salute del consumatore);
  • [3] allevamento intensivo non certificato (acquacoltura con somministrazione di mangime e trattamenti sanitari preventivi) oppure nessuna informazione specificata.

Il semaforo del prodotto di acquacoltura e di valle avrà i seguenti range:

0 BLU

1 -> 2 VERDE

3 -> 4 GIALLO

5 -> 7 ROSSO

Questo sito utilizza i cookie per offrire una migliore esperienza sul sito, fornire le funzioni dei social media e per l'analisi statistica del traffico web. Proseguendo la navigazione, cliccando su un punto qualsiasi della pagina, effettuando un'azione di scroll o chiudendo questo banner l'utente presterà il consenso all'uso dei cookie. Per maggiori informazioni consulta la Cookie Policy. Per maggiori informazioni consulta la Cookie Policy.

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi